Oasi Sport


Vai ai contenuti

Attività all'interno

Le nostre attività

Palestra

Una esigenza imprescindibile dell'intervento educativo sui disabili, nella trama del vissuto quotidiano, è quella di partire da ciò che è la loro più familiare e conosciuto. Ciò comporta l'utilizzazione non tanto di una tecnica fisico-riabilitativa come strumento che conduce all'esecuzione di un esercizio, quanto di una metodologia pedagogica puramente ludico-espressiva come mezzo di acquisizione, di conoscenza, di sperimentazione, di valutazione e di confronto. Metodologia che si serve della naturalità, della novità e della curiosità, senza pressanti aspettative di riuscita e di promozione.
Ciò permette non solo di valutare il livello psico-motorio dei ragazzi, la presa di coscienza dello spazio occupato, il controllo globale e segmentario del corpo, la discriminazione tattile delle superfici, la sensibilità tattile e pressoria degli arti inferiori e superiori, la coordinazione oculo-manuale e la lateralizzazione, ma anche di organizzare un piano di lavoro che faciliti gli apprendimenti e la loro interiorizzazione, mediante una scomposizione graduale di azioni, dalle più semplici alle più complesse.
L'elaborazione motoria è ulteriormente stimolata da un utilizzo diversificato degli strumenti operativi, che conducono all'estrinsecazione delle abilità ed alla concettualizzazione della risoluzione del problema eliminando così il rischio di una meccanica ed automatica esecuzione.
Il soggetto può e deve sviluppare condotte intelligenti, di adattabilità rispetto all'ambiente esterno, tramite il corpo che diventa, per dire così, il trampolino di lancio di acquisizioni cognitive, affettive e relazionali.



Piscina

Il nuoto ha notevoli effetti terapeutici in vari settori dello sviluppo globale del disabile: migliora la componente fisiologica (resistenza cardiovascolare, forza, resistenza muscolare, mobilità articolare) e sviluppa le funzioni percettive motorie (coordinazione oculo-manuale e oculo-podalica, equilibrio, conoscenza del proprio schema corporeo).
Altro vantaggio di questa terapia è l'immersione in acqua calda, dove la temperatura (tra i 29 e 35 gradi) favorisce la circolazione e facilita il rilassamento.



Altro vantaggio di questa terapia e l'immersione in acqua calda, dove la temperatura (tra i 29 e 35 gradi) favorisce la circolazione e facilita il rilassamento.

La mobilità ed il potenziale di movimento di molti disabili, specialmente fisici, possono inoltre essere incrementate dall'acquisizione di una migliore capacità di rilassamento.
Il soggetto in acqua si muove in condizioni antigravitazionali con il corpo in posizione di galleggiamento, ciò assicura una buona libertà di movimento e permette di aumentare considerevolmente il numero di gesti possibili anche a coloro che sono costretti ad utilizzare quotidianamente tripodi, tutori e carrozzine.
Notevoli sono anche i risultati riguardanti la sfera psicologica e sociale.
L'aspetto motivazionale viene potenziato, con conseguente aumento delle capacità di apprendimento, mentre l'aspetto relazionale viene ravvivato nei gruppi di nuoto integrato, dove il disabile può "confrontarsi" con ragazzi normodotati, rinforzando così la percezione e l'immagine di se, la fiducia nelle proprie possibilità di stabilire e mantenere un contatto sociale positivo.

Home Page | Il mondo Oasi | Le nostre attività | Attività Estive | Sezione Trasporti | Info ed utilità | Collabora con noi | Centro Motorio | 5 per mille | I nostri stakeholder | Noleggio Minibus | Sistemi di Gestione | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu